a cura del Dott. Marcus Mascetti

Dieta antiaging
Dott. Mascetti acido IALURONICO contro le rughe
Dieta e mente.

La parola dieta nel termine greco vuol dire "stile di vita".
Dieta non vuol dire infatti soltanto alimentazione e nutrizione, intesa come assunzione di calorie e sostanze funzionali. Dieta è natura e cultura (vedi anche il significato simbolico del cibo), dieta è energia fisica e psichica. Quello che mangiamo alimenta non solo le nostre cellule, ma anche il rapporto con la realtà esterna (sociale)
ciao e il rapporto con quella interna, il rapporto con se stessi. Chi mangia in maniera sconsiderata e disordinata cerca di anestetizzare i disagi che la vita crea sul piano esistenziale. E' evidente che siamo di fronte ad una sindrome psicosociale a volte accennata, a volte profonda. Nella cultura consumistica che caratterizza la nostra epoca siamo continuamente sollecitati e passivamente “imbottiti” da ciò che i mass-media, la moda, la pubblicità, i luoghi comuni, decidono di somministrarci... Questo meccanismo perverso nutre e induce falsi bisogni stimolando una dimensione “orale” caratterizzata da un continuo mutare di valori che ci allontana dalle esigenze più profonde. Questo “cliché” ci sazia superficialmente ma genera il classico vuoto esistenziale.Dal momento che ogni forma di insicurezza o malessere va alla ricerca di una compensazione, ecco fare la sua comparsa l’anestetico più innocente: il cibo, sicuramente più innocente dell’alcool, socialmente più accettato del fumo, certo non incriminabile come la droga, il cibo diviene il sostituto d’elezione dei bisogni insoddisfatti, che rischiano di rimanere tali se non si intraprendono delle contromisure decise, nette e drastiche per quanto attiene il nostro comportamento.

Al di là della psicoterapia utile a chiunque voglia crescere interiormente senza aver timore di mettersi in discussione, noi, come gruppo di medici Dr Binder-beautyklinik, ne siamo convintissimi. E' utile la conoscenza nozionistica della PNL
(programmazione neurolinguistica), dell' alimentazione equilibrata (zona emotiva) come e' anche utile l'esercizio della meditazione e l' attività sportiva.

 


Tutto o nulla ed il senso di fallimento........................torna su


Il circolo virtuoso del benessere (parente stretto del circuito virtuoso della bellezza) è esattamente quello che manca quando la dieta fallisce. Nel preciso istante in cui prendiamo di petto la nostra capacità di essere coerenti ci rendiamo conto di non esserlo fino in fondo. Questo dipende dal fatto che la nostra forza interiore e' minata dalle precedenti promesse che ci siamo fatti nel lungo e, e qualche volta, illusorio cammino della nostra vita e che abbiamo puntualmente tradito. Questo tradimento conduce direttamente alla parziale mortificazione del rapporto con noi stessi; quindi all'incapacità di tener fede al nostro programma alimentare. L' autostima per questo risulta compromessa. Uno degli errori più comuni e' quello, per esempio, di dire: "da domani inizio" oppure di essere maniacali durante la dieta pesando tutti i grammi di quello che ci hanno indicato come piatto del giorno. Tutta la vita e' fatta di alti e bassi. Il trucco e' nel non rendere queste oscillazioni troppo ampie. Una più fine fluttuazione puo' rendere più facile una direzione comportamentale. Quindi se per un giorno abbiamo esagerato non c'è bisogno di buttare tutto alle "ortiche", basta compensare il misfatto il giorno dopo, senza sentirsi mortificati. La trasgressione puo' essere considerata un momento del programma dimagrante.


 
Il circolo vizioso del malessere......................................torna su

Il circolo vizioso del malessere nasce con l' iperstimolazione del pancreas endocrino da parte dell'eccesso di carboidrati. La facilità con cui si trovano (ottimo rapporto costi/benefici da parte dei produttori) e la loro caratteristica di stimolare il senso del piacere e di calmare nervi e le ansie esistenziali ne fanno un alimento molto ricercato. Il problema è che l' eccesso di secrezione di insulina dovuto all' eccesso di carboidrati determina un esaurimento della ghiandola che la produce ed il rischio di andare incontro al diabete.Non ci dimentichiamo che più insulina induciamo e' più fame avremo. Un piatto di pasta a parità di calorie di un piatto di carne indurra' un senso di fame maggiore. L' insulina attraverso la stimolazione di una classe di ormoni (eicosanoidi cattivi) e la produzione indiretta di radicali liberi (vedi più avanti) favorisce indirettamente una serie di malattie importanti quali: l’ infarto, l’ictus, l'obesità, l'ipertensione, la sindrome ovarica policistica, il cancro, la depressione, il morbo di Alzheimer, ed infine l'artrite.In generale e' responsabile di uno stato di malessere generale che e' quello che ci toglie le energie quotidiane (malessere lieve con disforia, pigrizia, debolezza, astenia, difficolta' a ricordare le cose) e che ci demotiva a tenere un comportamento ligio, coerente e costruttivo.

 
Il circolo virtuoso del benessere.
....................................torna su

Il circuito virtuoso del benessere parte dal fatto che quando ci sentiamo in piena forma con un euforia costante ed una forte motivazione ad affrontare con vigore la nostra quotidianità aumentiamo il nostro stato energetico di base. Esso ci darà più probabilità di guadagnare le cose che vogliamo ottenere e quindi la possibilita' di avere qualcosa in più da perdere ci sposta su di un piano comportamentale più efficicace, funzionale e performante. Esattamente come per lo stato depressivo in cui mancano le forze per mettere in atto quei comportamenti utili ad uscirne fuori. Nel virtuosismo del benessere accade esattamente l' opposto! Provare per credere! Quante volte diciamo a noi stessi: vorrei avere la maturità di oggi, ma l' aspetto di ieri. La grande constatazione che facciamo quando effettuiamo un ringiovanimento importante con il filler ialuronico e' l'assoluta soddisfazione di vedersi ringiovanite diqualche anno. I pazienti riferiscono che sono soldi spesi bene perchè il paragone dispesa con altri potenziali oggetti del desiderio come borse firmate o scarpe non tiene. psicologia esteticaMigliorare, a fronte di un sacrificio piccolo, produce un effetto antidepressivo(rinforzo +) notevole ai fini della motivazione. Questo è utile per contribuire ad uscire fuori dai pantani della vita (per esempio da una separazione coniugale). Secondo il dermatologo Erik Finzi (vedi capitolo tossina botulinica) l'effetto antidepressivo e' simile a quello che si innesca nel trattamento delle rughe glabellari. Il fatto di correggere le rughe “della marionetta” (angoli della bocca rivolti verso il basso) porta il paziente a non vedersi piu' riflessa nello specchio un’immagine triste che riflette lo stato d'animo e che a sua volta rafforza tale atteggiamento mimico, sopratutto se ciò è in concomitanza anche con un ringiovanimento delle labbra. Ciò innesca il cosiddetto virtuosismo della bellezza(Dr.Mascetti-Binder-integrità fisica) L'autovalorizzazione che se ne ottiene e l'onda euforica che segue dopo il miglioramento estetico devono funzionare da motore per tutti quei comportamenti emozioni e pensieri per indirizzarli verso quel benessere che tanto cerchiamo (sommo obiettivo della vita). In questo modo terremo lontano la disforia con tutte le note conseguenze sulle malattie (immunocompetenza e depressione).

 
Alcuni consigli pratici.
..........................................................torna su

Si può perdere peso perché si suda e, dunque, per disidratazione. L' organismo disidratato è soggetto a disturbi e malattie; ogni volta che si suda, dunque, è bene restituire l'acqua e i sali minerali perduti. In ogni caso, perdere acqua non vuol dire dimagrire. Dimagrire significa soltanto una cosa: perdere grasso. Molte diete fanno perdere acqua; e, soprattutto, fanno perdere massa magra, ossia prevalentemente massa muscolare; dunque fanno diventare deboli e flaccidi. Se si seguono i principi della alimentazione equilibrata, invece, si perde soltanto grasso, vale a dire si dimagrisce e basta. Per questo motivo sarà utile seguire un programma che prevede un equilibrio quantitativo ideale fra carboidrati proteine e grassi. Per non stimolare il senso di ribellione e' molto utile seguire lo schema "delle mani". E cioè mangeremo tutte le verdure che avranno posto sulle due mani, tutto quello che entra su di una mano come la carne (proteine) e quello che entra in un pugno come la ciaopasta (carboidrati). Anche la attività motoria e' una variabile irrinunciabile per un programma alimentare serio Il Professor W. Hofmann, dell'Istituto di Medicina Sportiva della Università di Colonia, dimostrò negli anni '80, sulla base di alcuni studi epidemiologici, che l'esercizio costante svolge un'azione positiva soprattutto a livello cardiopolmonare, sostenendo la tesi: ”un quarantenne che pratica regolarmente un’attività sportiva moderata a 60 anni sarà ancora biologicamente un quarantenne”. Anche riposare, rilassarsi e prendersi dei momenti per se stessi favorisce una sorta di dialogo interno che fortifica l' autostima. Ed e' questa che funziona da grande motore nel condizionare la nostra determinazione ad affrontare i nostri progetti (autostima = progettazione della vita). Inoltre, in ogni programma alimentare e' sempre utile aiutarsi con degli integratori. Bisogna sostanzialmente integrare con delle sostanze che il cibo non riesce a fornire sufficientemente. Penso al olio di pesce (Omega 3) o alle varie Vitamine e agli antiossdanti che potenzialmente possono scarseggiare nella nostra dieta antiaging.

 
La dieta antiaging................................................................torna su

Da molti studi scientifici e da osservazioni interessanti come quella fatta nell'isola di Okinawa (giappone) dove la media degli ultracentenari è la più elevata al mondo si e' osservato che ad Okinawa si vive molto più a lungo e questo fenomeno può essere spiegato da diversi fattori: stile di vita, la dieta, l’ambiente, il modo positivo di affrontare la vita. Quando un abitante di Okinawa lascia l’isola e va a vivere altrove, vive, statisticamente parlando, molto meno a lungo. Quindi sono 4 i fattori: l’alimentazione l’esercizio fisico, gli aspetti psicologici, emotivi, sociali, gli aspetti socio-istituzionali. Per quanto riguarda la dieta, si e' visto che gli abitanti utlizzano meno calorie rispetto a quelle consigliate dalle ricerche mediche internazionali. Ma la dieta viene bilanciata con alimenti ad alto tasso nutritivo. Alla base della dieta ci sono molte verdure ricche di antiossidanti. Usano molto il curry e il principio attivo, la curcumina, che ha un notevole effetto sull'invecchiamento cerebrale e cutaneo. Viene usato molto il tè verde e riso e molto pesce ricco di grassi insaturi omega 3 (combattono il colesterolo cattivo, riducono il rischio di alcune malattie croniche, come problemi cardiaci, diabete, e cancro). Una dieta antiaging, in sostanza, mira nello specifico a contrastare l'effetto dell' eta' sul nostro organismo. Partendo dal principio che l'invecchiamento insieme ad alcuni fattori ambientali interni ed esterni abbia anche una sua ineluttabilita' geneticamente determinata rimane il nostro obiettivo da contrastare. Possiamo fare qualcosa? Nello specifico della nostra cute dovremmo limitare o evitare drasticamente: l'esposizone alla luce, il fumo di sigaretta,gli agenti ambientali tossici, una dieta nutrizionalmente povera (Vit A,C,E, beta-carotene, ac. folico), il consumo eccessivo di alcool, lo stress i saponi aggressivi o idratanti a base di detergenti, una vita emotiva ed affettiva instabile e la mancanza cronica di sonno. La produzione di radicali liberi che ne scaturisce favoriscono l'invecchiamento precoce. Nel caso sempre della nostra pelle esso si tradurra' in un' aumento della secchezza cutanea, dell perdita' di tono della pelle, dell'assottigliamento, nella diminuzione dell' elasticita', in una minore risposta immunitaria e ridotta capacita' di guarigione..,e.p.c.

Cosa sono i radicali liberi? Fra tutte le proposte utili a teorizzare il processo di invecchiamento c'e' quella di Denham Harman che affermava che i radicali liberi che si formano durante il normale processo metabolico (sostanze di scarto altamente reattive) possono diventare pericolosi una volta superata la quantità che l'organismo riesce a smaltire. Essi possono danneggiare il collagene della pelle, le proteine, il Dna inducendolo a produrre errori, ma sopratutto sono in grado di danneggiare le membrane cellulari che sono le vere protagoniste della vitalità delle nostre cellule. I radicali liberi sono anche coinvolti nello stato infiammatorio generale che spesso e subdolo e non si vede, si appalesa attraverso uno stato di malessere lieve con disforia, pigrizia, debolezza, astenia, difficoltà a ricordare le cose, etc. A lungo andare sono coinvolti dei maggiori processi patologici (patologie cardiovascolari, metaboliche, neurodegenerative, tumorali, la sindrome ovarica policistica, morbo di Alzheimer, la depressione ed infine l'artrite, non presenti sull' isola di Okinawa).ciao Il modo migliore per contrastare gli effetti dei radicali liberi è di assumere alimenti antiossidanti per eccellenza come frutta colorata e verdura integrando con: Vit C, coenzima Q 10, un integratore a base di ac. alfa-lipoico e DMAE, Acetil L-carnitina, Vit E, B1, B2, B3, B6, B12ac ..sali minerali, etc. e, lo ripetiamo, cercando sempre di trovare l' equlibrio più adatto tra proteine e carboidrati per non stimolare eccessivamente l'insulina mangiando almeno 5 piccoli pasti al giorno e bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno. Dedicarsi ad una moderta attività fisica, lavorare sull'autostima (autostima=progettazione della vita) e prendersi dei momenti di relax assoluto, come già accennato in precedenza.Mai dimenticarsi di utilizzare il minimo efficace di prodotti cosmetici (creme con Ac. glicolico, DMAE (Dimethylaminoethanolo), Ac. lipoico, esteri della Vit. C, Corindone, Retinolo, Vit E, e non trascurare l'ausilio importante dei trattamenti fatti dal medico.

 

 


FAQ on line ?
........................................................................torna su

D.del paziente on line Sara Podda-Roma: Data la grande quantita' di integratori diversi tra di loro, quali sono le cose piu' importanti da assumere quotidianamente ?
R. del Dott. Marcus Mascetti: L’organizzazione mondiale della sanita' ci ricorda che molte malattie degenerative potrebbero essere evitate se si curasse l’alimentazione privilegiando una dieta a base di frutta e verdura per almeno cinque porzioni al giorno (circa 400-600 gr.). Poiché ciò spesso non e' semplice da attuare bisogna assumere un buon integratore alimentare prima di tutto biodisponibile e che contenga il complesso di tutte le vitamine (vit. C, vit A, Vit gruppo B, vit. E. ecc.), tutti i minerali (es. selenio, zinco, ferro, ecc.), i fitonutrienti e le fibre, insomma ricco di antiossidanti naturali utili nel combattere lo stress ossidativo per mantenere un sistema immunitario in piena salute. Non dimentichiamoci l' olio di pesce (0,8-1,5 g /die) e un integratore a base di ac. alfa-lipoico e DMAE, Acetil L-carnitina..ecc.

D.del paziente on line Sandra Lotti-Rieti: Come potrei fare in pratica a gestire 5 pasti al giorno correttamente bilanciati tra di loro considerando la mia massiccia frequentazione di ristoranti per ragioni di lavoro?
R. del Dott. Marcus Mascetti: Prepari tutta una serie di stuzzichini come, per es. dei tocchi di parmigiano e due crackers, piccole formette snack di formaggio accompagnate sempre da crackers, gallette, fette biscottate, oppure tenga a portata di mano degli yoghurt, uova cotte....... e li tenga in contenitori pratici e portatili in borsetta. Vedra' che quando pranzera' o cenera' mangera' molto di meno perche ha tenuto a bada la concentrazione di Insulina nel sangue, i cui picchi sono responsabili di debolezza, fame e potenziale esaurimento precoce del pancreas endocrino (diabete).

 

..........................................................................................................torna su

download area
c c c
consenso istruzioni tariffario

 


 

 

dr binder acido ialuronico
| indietro | HOME | contatti | raggiungerci | costi | calendario lastminute | privacy |
dr binder
e-matrix
peeling
acido ialuronico
botulino
biostimolazione
dermolaser
dermoabrasione
crescita personale
alimentazione
chirurgia estetica

download area

1.Dieta e mente.
2.Tutto o nulla ed il senso di fallimento.
3.Il circolo vizioso del malessere.
4.Il circolo vizioso del benessere.
6.Alcuni consigli pratici.
7.La dieta antiaging.
8.FAQ on line.

i 10 consigli utili per l'acido ialuronico
 
ialuronico dottor marcus mascetti

il mio profilo

hai delle domade specifiche da pormi puoi chiamarmi direttamente sul cellulare, sapro accogliere i tuoi dubbi dirimendoli con chiarezza e competenzae le tue richieste.Il mio numero 3933308829 un caro saluto Dott. Marcus Mascetti video

Clicca sul libro !
Ac. ialuronico:10 consigli utili raccolti nella guida da scaricare.

 

 

Dott Marcus Mascetti telefono

 

 

 

 

clicca sul libro
Ac. ialuronico:10 consigli utili raccolti nella guida da scaricare.

clicca sul libro
Ac. ialuronico:10 consigli untili raccolti nella guida da scaricare.

 

 

 

Vuoi fare un regalo?
Accedi alla pagina specifica cliccando sul regalo qui
sotto.

 

 

 

| torna su| HOME | contatti | come raggiungerci | botulino | ac.ialuronico rughe/labbra | biostimolazione | peeling | e-matrix nuova pelle | dermaroller | trattamento antimacchie | mesoterapia | fosfatidilcolina-lipolisi | scleroterapia | alimentazione | liposcultura | addominoplastica | rinoplastica | blefaroplastica | otoplastica | lifting viso/fili | lifting braccia | linea mandibolare | zigomi | mentoplastica | aumento seno | riduzione seno | aumento/lifting glutei | cisti sebacee | rimozioni neoformazioni | lipomi | costi | calendario lastminute | Bindercard collaborare con noi | privacy | curriculum | blog | newsletter | media | mi-piace |

| www.drbinder.eu |
| www.drmarcusmascettibinder.eu |
| www.cellulitenews.net |

0000000000000000000000000000000000000000000000000000